Comune di Eraclea - Il comune al servizio del Cittadino
EmasPatto dei sindaciBandiera Blue

Sei in: News ed Eventi » News » Ottobre 2009

I Dogi ad Eraclea 2009

L'Associazione Culturale il Carro in collaborazione con il Comune di Eraclea presentano:

I DOGI A ERACLEA 2009

Tornano I DOGI A ERACLEA con la manifestazione più attesa dell’anno. 
 
Foto Doge AnafestoEraclea vuole essere di più che una località rivierasca di mare e turismo: a Eraclea vi è ormai una tradizione di storia e cultura. Infatti, ogni anno a ottobre, la città che ha dato i natali alla Serenissima Repubblica di Venezia si attiva per ricordare l'elezione di quello che è stato il primo Doge “Paoluccio Anafesto” ma, al tempo stesso, anche il primo DOGE delle Venezie.

Si perchè è proprio a Eraclea che oltre 1300 anni fa si è catalizzato il primo centro culturale e politico della laguna veneta, il primo nucleo di potere bizantino contrapposto all'invasore longobardo.

A Metà strada fra il mare e quello che era il percorso della via Annia (che collegava Altino ad Aquileia), si rinnova così ad Eraclea l'appuntamento con la storia ovvero con l'origine della Serenissima: giochi medievali, giullari, mangiafuoco, sbandieratori, il "Palio delle isole" e l'incoronazione del Doge Paolo Lucio Anafesto, saranno i protagonisti della manifestazione che vuole ricordare l'illustre passato di Eraclea. 
 
Ecco il programma giorno per giorno:

               DOMENICA 4 OTTOBRE 
     ORE 10,30 BENEDIZIONE DEL PALIO CHIESA ARCIPRETALE DI ERACLEA
Durante la solenne celebrazione Eucaristica in cui la comunità parrocchiale si unisce a rendere grazie al Signore e alla Madonna per il dono dei 60 anni di sacerdozio di don Antonio Moro, nostro concittadino, e in concomitanza con la ricorrenza di San Magno (6 ottobre), primo vescovo e fondatore di Heraclia, le squadre partecipanti al Palio delle Isole in programma domenica 11 ottobre in occasione della 11a edizione della rievocazione storica “I DOGI A ERACLEA” saranno presenti per la benedizione del PALIO. 
 
               VENERDI 9 OTTOBRE 
     ORE 20,00 INCONTRO GASTRONOMICO (cena)  PARCO PUBBLICO DI VIA IV NOVEMBRE – TENSOSTRUTTURA
La Confraternita dei Risi e tochi di Duna Verde (Venezia) e la Confraternita del risotto di Sannazzaro de’ Burgondi (Pavia), hanno organizzato, con al collaborazione delle aziende agricole “La Fagiana” di Eraclea e “La Gallinella” di Mortara, un incontro gastronomico venetico-longobardo sulla base di due piatti tipici,
 AL RISOT DAL NIMAL (risotto di maiale con riso di Mortara)
 RISI E TOCHI (risotto di pollo in umido con riso di Eraclea)
accompagnati da abbinamenti di vini della zona di origine del risotto e conclusa da castagne, buzzoeài e vin novo.
All’incontro gastronomico (cena) può partecipare chiunque ma, dati i posti limitati a disposizione, le adesioni verranno accettate solo previa prenotazione e contestuale versamento della quota, che è stata fissata in € 20,00, a persona.
Per informazioni e dettagli, rivolgersi a: ilcarro@eracleamare.it o, tramite cell. 339.4174229 * 348.7746601

Stemma DogiSPAZIO CULTURA
Nel corso della serata troverà posto lo spazio culturale che prevede la tradizionale presentazione di un libro su Venezia, la sua nascita e la sua storia, che vedrà quest’anno il giovane e vulcanico autore Federico Moro, cultore e conoscitore della sua città, presentare il proprio saggio: “ERCOLE E IL LEONE” - 1482 Ferrara e Venezia duello sul Po -
“Italiani contro, il paese che non vuole nascere: il racconto di uno dei tanti appuntamenti mancati da un passato perennemente sospeso tra cronaca, politica e rimpianto, ma sempre incapace di diventare Storia”.
L’autore di Venezia in guerra, le grandi battaglie della Serenissima, si sofferma qui sull’ultima guerra tutta italiana e senza limiti combattuta nella Penisola e conosciuta, in genere, come la “Guerra del Sale”.
PARCO PUBBLICO DI VIA IV NOVEMBRE

               SABATO 10 OTTOBRE
     ORE 17,30 – GIOCHI A SQUADRE PER RAGAZZI
(preliminari alla gara del Palio, riservati ai ragazzi delle scuole primarie e secondarie di 1° grado)
Saranno accettate le iscrizioni di tutte le squadre, di 4 elementi ciascuna, che vorranno partecipare ai 4 giochi selettivi, senza limitazione alcuna, e degli elementi singoli che gli animatori provvederanno poi ad assemblare in squadre.
Al termine di ogni gioco, verrà assegnato un punteggio decrescente a ciascuna squadra in rapporto al piazzamento ottenuto.
Al termine dei giochi selettivi, le 5 squadre che avranno ottenuto il punteggio più alto, saranno abbinate alle squadre del Palio e, indossando i loro colori, parteciperanno al gioco finale dell’oca che determinerà il diritto di scelta della griglia di partenza del Palio stesso.
     ORE 19,00 – APERTURA STANDS ENOGASTRONOMICI
… ne lo grande parco, lo popolo dell’insulae Melidissa et lo foresto ivi convenuto tra lo spettacolamento continuo, pote cominciar co lo giro delle taverne a saggiar vini et cibarie, senza che timor lo attanagli d’esser circondato da giullari giocosi, esseri diabolici o guerrieri antichi, tra costumi arditi ed abundantia de jochi pirici, infin che l’umor de l’osti lo permette … 

ANTEPRIMA SPETTACOLI NOVITA’
Per la prima volta a Eraclea direttamente dalla Repubblica Ceka
     I BURDYRI I PYRO TERRA
spettacolari duelli che riporteranno lo eccezionali giochi di fuochi come ai tempi delle invasioni barbariche.


     ORE 19,30 – GARA DI TIRO ALLA FUNE
Il successo riscosso e l’apprezzamento ottenuto nelle edizioni precedenti, hanno reso d’obbligo riproporre la coinvolgente gara di “tiro alla fune”, che vedrà ben 6 squadre agguerrite (VAZZOLA, YANCHEE PADOVA, GAPO MANTOVA, TAMAI SACILE, FELTRE, CROCE MUSILE) cercare di contendere la vittoria ai campioni d’Italia di SCORZE', con “tiro a 6” nella categoria Kg. 540.

     ORE 21,30 – CONCERTO
Il gruppo GNOMOS concluderà la serata con un concerto di musica celtica 
Foto Manifestazione Dogi precedente  
               DOMENICA 11 OTTOBRE 
     ORE 14,00 ARRIVO DEL PATRIARCA e REGATA - RIVE DEL PIAVE
Al corteo acqueo (gondola, caorline e bàtee) della società remiera “Città di Jesolo” che sbarcherà il Patriarca di Grado, Cristoforo, accolto a riva dal Vescovo di Eraclea, Benenato, dai tribuni e dalla popolazione in festa farà seguito la sfida remiera di voga alla veneta su piccole imbarcazioni a due rematori (bàtee), con in lizza anche un equipaggio della società “Vogatori Pavesi”.

     ORE 16,15 PALIO DELLE ISOLE - PARCO PUBBLICO DI VIA IV NOVEMBRE 

(CORSA CON LE BOTTI) 
SQUADRE PARTECIPANTI ALLA 11a EDIZIONE
          MELIDISSA (Eraclea) * vincente edizioni ‘99–’01–’02-’03- '06- '08
          METAMAUCO (Ponte Crepaldo)
          CAPRULAE (Brian) * vincente edizioni '00- '04
          TORCELLO (Torre di Fine) * vincente edizioni '05- '07
          EQUILIO (Stretti)

ORE 18,00: ELEZIONE del DOGE
Mentre calano le prime ombre della sera, tra il suggestivo riverbero di torce e fuochi, il Patriarca di Grado, il clero, i nobili ed il popolo tutto (realizzazione di A. Nardin e Kalambur Teatro) daranno vita alla ricostruzione dell’elezione del mitico primo doge della Veneta Repubblica, Paolo Lucio Anafesto. 

ORE 18,30: saluto del Sindaco e delle Autorità presenti

ORE 19,00: a seguire, fino allo spettacolo finale
     EVENTI NOVITA’ dei gruppi provenienti da Praga: BURDYRI - i grandi duelli tra il BENE e il MALE (reduci da esibizioni in tutta Europa e partecipazioni ai films: Cronache di Narnia, Giovanna d’Arco, Gladiatore, Tristano e Isotta)
PYRO TERRA – spettacolo del fuoco
GNOMOS – concerto di musica celtica

ORE 21,30: Chiusura manifestazione con il tradizionale GRANDE SPETTACOLO PIROMUSICALE
Preceduto dal breve racconto dei 40 anni in cui la sede del dogado rimase ad Eraclea, e dalla ricostruzione, da parte dei figuranti di Kalambur Teatro, dell’assalto al palazzo dogale con l’uccisione del terzo doge, Orso Ipato, da parte della popolazione insorta, la manifestazione si concluderà col tradizionale spettacolo piromusicale che, per tecnologia di mezzi e strumenti impiegati e per efeffetti musicali innovativi e fantasiosi, è ormai unanimemente riconosciuto come la ciliegina a suggello di un giorno da ricordare.


Vi aspettiamo numerosi come sempre.