Regione Veneto

Seguici su:

  • Facebook

Esplora contenuti correlati

Imposta di Soggiorno

Descrizione del servizio

Per l'anno 2020 non ci sono variazioni nelle tariffe nè nel regolamento comunale. Il presupposto dell’imposta è il pernottamento delle persone fisiche (non residenti) nelle strutture ricettive nel territorio comunale. 

Dal 01 luglio 2020 scatta l'obbligo per tutte le pubbliche amministrazioni di ricevere i pagamenti da parte degli utenti tramite il circuito PagoPa. Per tanto da tale data non sarà più possibile pagare al Comune mediante bonifico o bollettino postale. Per il pagamento dell'imposta di soggiorno si dovrà accedere al sito internet del Comune di Eraclea- servizi online-PagoPa pagamenti on line e seguire le istruzioni del "pagamento spontaneo".

Dall'anno 2018 l'imposta di soggiorno è applicata per tutto l'anno dal 01/01 al 31/12.

E' stato predisposto un PROGRAMMA  per la gestione delle dichiarazioni e dei pagamenti dell'imposta.

CLICCA QUI  per accedere al programma .

DICHIARAZIONE  E RIVERSAMENTO DELL'IMPOSTA AL COMUNE:
I gestori delle strutture ricettiva devono presentare la dichiarazione mensile e riversare l'imposta di soggiorno incassata dai clienti al Comune entro il 15 del mese successivo a quello di riferimento (es. mese di giugno entro il 15 luglio).
Dal 01/07/2020 non si potranno più effettuare pagamenti mediante bonifici nè bollettini postali in quanto scatta  l'obbligo per tutte le pubbliche amministrazioni di ricevere i pagamenti tramite il circuito PagoPa. 
Per tanto si dovrà accedere al sito internet del Comune di Eraclea\servizi online\PagoPa-pagamenti on line e seguire le istruzioni del "pagamento spontaneo".

ESENZIONI Ai sensi dell'art.4 del regolamento sull'imposta di soggiorno sono esenti:

  • Gli iscritti all’anagrafe del Comune di Eraclea;
  • I minori fino al compimento del sesto anno di età pernottati nelle strutture ricettive (si intendono esenti i minori fino a 5 anni e 364 giorni; dal compimento dei 6 anni i minori sono soggetti all’imposta). Per l’esenzione farà fede la data di arrivo presso la struttura ricettiva;
  • I volontari che, nel sociale, offrano il proprio servizio nel territorio comunale in occasione di eventi e manifestazioni organizzate dall’Amministrazione Comunale, Provinciale e Regionale  o per emergenze ambientali ed umanitarie;
  • Gli appartenenti alle forze di polizia, statali e locali, nonché del corpo nazionale dei vigili del fuoco, che soggiornano per motivi di servizio;
  • Gli autisti di pullman, gli accompagnatori turistici che prestano attività di assistenza a gruppi organizzati da agenzie di viaggi e turismo;
  • I diversamente abili non autosufficienti e un loro accompagnatore;
  • Dipendenti diretti ed indiretti della struttura ricettiva, titolari e il proprio nucleo familiare, gestori.

Ufficio di competenza  

Ufficio Tributi 
Referente:
- sig.ra. Roma Eva istruttore direttivo ufficio tributi tel. 0421/234190
- Funzionario responsabile del tributo dott.ssa Angileri Antonella.

Modulistica

Tariffe vigenti

le tariffe vigenti sono quelle approvate con delibera G.C. n.136/2017 relative all'anno 2018: Tariffe Eraclea 2018

PRIVACY 2018
I dati personali comuncati  e contenuti nel programma di gestione dell'imposta di soggiorno, sono custoditi da Hyksos s.r.l., società che fornisce il programma per il Comune di Eraclea (VE). Tutti i dati sono e saranno trattati secondo i principi di cui al Regolamento EU 2016/679 e normativa nazionale in materia. I dati raccolti sono e saranno impiegati per finalità di controllo dei tributi locali o controlli incrociati con altri enti pubblici sempre per finalità istituzionali.

Rendicontazione alla corte dei conti - Modello 21
La Corte dei Conti – Sezione Regionale di Controllo per il Veneto n. 19 del 09/01/2013, equipara i gestori di strutture ricettive agli “agenti contabili di fatto”. I gestori delle strutture ricettive, in relazione all’imposta di soggiorno, sono soggetti all’attività di vigilanza del Comune e della Corte dei Conti  con responsabilità contabili e penali. I gestori sono tenuti a presentare il CONTO della propria gestione utilizzando l’apposito modello ministeriale (mod. 21), approvato con D.P.R. 194/1996. Tale modello contiene: il periodo, l’oggetto, gli estremi della riscossione e gli estremi di riversamento delle somme di denaro nel conto di tesoreria del Comune. Esso deve essere trasmesso al Comune entro  il 31/01 di ogni anno per il successivo inoltro alla Corte dei Conti.

Data ultima modifica: 16 Jun 2020
Approfondimenti
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto