IMU Imposta Municipale Propria

  • Servizio attivo

IMU è disciplinata dalla Legge n.160/2019. Il presupposto impositivo è il possesso di fabbricati, terreni ed aree edificabili site nel territorio comanale.


A chi è rivolto

A tutti i contribuenti che possiedono immobili nel territorio comunale di Eraclea.

Descrizione

IMU è disciplinata dalla Legge n.160/2019. Il presupposto impositivo è il possesso di fabbricati, terreni ed aree edificabili siti nel territorio comunale. Per possesso s'intende chi detiene il diritto di proprietà, usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie nonché i concessionari su area demaniale e i locatari per contratti di leasing.
Con delibera di C.C.n. 55 del 22/12/2022 (approvazione del Bilancio di previsione) sono state CONFERMATE anche per l'anno 2023 le aliquote IMU approvato in precedenza.

tipologia aliquota 2022 aliquota 2023 codice f24
Abitazione principale A/1, A/8, A/9 e relative pertinenze scelte tra C/2, C/6 e C/7 0,6%
detrazione € 200,00
0,6% detraz € 200,00 3912
comodato gratuito 0,76% 0,76% 3918
fabbricati rurali strumentali agricoli (D10, C/2 e C/6 con annotazione in catasto) 0,1% 0,1% 3913
Altri fabbricati 0,97% 0,97% 3918
Aree edificabili 0,97% 0,97% 3916
Terreni agricoli 0,97% 0,97% 3914
Fabbricati D 0,76% quota stato
0,21% quota Comune
(totale 0,97%)
0,76% quota stato
0,21% quota Comune
(totale 0,97%)
3925 Stato
3930 Comune

 

I cittadini AIRE sono assoggettati al tributo IMU.
Dal 01/01/2021 la Legge n.178/2020 prevede delle agevolazioni IMU e TARI ai cittadini pensionati esteri (non residenti in Italia) a condizione che:
- possiedano, in proprietà o usufrutto, un solo immobile ad uso abitativo;
- tale immobile non sia locato o dato in comodato;
- percepiscano pensione in regime di convenzione internazionale.
Ai fini IMU è necessario presentare DICHIARAZIONE IMU dichiarando il possesso dei requisiti sopra indicati ed allegando la documentazione inerente la pensione percepita.

COMODATO GRATUITO

Nel Comune di Eraclea esistono due tipi di agevolazioni per il comodato gratuito.
A) Disposizioni Regolamentari: è possibile chiedere l'aliquota agevolata al 7,6 per mille per concessione del comodato gratuito a parenti di primo grado in linea retta (genitori e figli) che lo utilizzano come abitazione principale. Sono esclusi gli immobili classificati nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9. Si vede il dettaglio nel regolamento comunale. La richiesta va presentata utilizzando modello, in autocertificazione, disponibile nei “documenti”.

B) Disposizioni di cui all’art. 1 comma 10 della Legge n.208/2015:è possibile beneficiare della riduzione della base imponibile del 50% ed aliquota agevolata al 7,6 per mille  per concessione del comodato gratuito concesso a parenti di primo grado in linea retta (genitori e figli) che lo utilizzano come abitazione principale a condizione che:
1) il proprietario che concedere il comodato provveda a registrare il contratto di comodatopresso l’Agenzia delle Entrate;
2) il comodante possiede solo un abitazione in Italia oppure possiede un’altra abitazione, nello stesso Comune in cui si trova la prima, e sia da egli adibita ad abitazione principale;
3) il comodante risieda anagraficamente e dimori abitualmente nello stesso Comune in cui è situato l’immobile concesso in comodato.
Sono esclusi gli immobili classificati nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9.
Per beneficiare di tale agevolazione è necessario informare l’ufficio tributi che verificherà l’avvenuta registrazione del contratto.

AREE EDIFICABILI
Con delibera di C.C. n. 52 del 19/08/2021 è stato adottato il nuovo Piano degli Interventi: tale atto ha apportato modifiche o confermato le diverse destinazioni urbanistiche.
Per sapere la destinazione urbanistica dei terreni posseduti è necessario contattare l'ufficio urbanistica.
Ai fini IMU un terreno diventa area edificabile con la sola ADOZIONE, da parte del Comune, della variante urbanistica.
Con Delibera di G.C. n.11 del 02/02/2023 il Comune ha aggiornato i valori venali in comune commercio della aree edificabili ai fini IMU:

Aree edificabili bianche

Con delibera di G.C. n. 57 del 03/06/2021 sono stati approvati i valori ai fini IMU delle "aree bianche" ossia delle aree di lottizzazione C3 decadute dal PAT. I valori sono:
- Eraclea mare euro 11,00/mq
- Eraclea capoluogo e Ponte Crepaldo euro 8,00/mq
- Stretti e Torre di Fine euro 7,00/mq
- Ca' Turcata, Brian e Valcasoni euro 6,00/mq.
Per comunicare la base imponibile valida ai fini IMU dovrà essere presentata dichiarazione IMU. I valori qui approvati sono orientativi e non vincolanti.
delibera Aree Bianche G.C. n.57_03-06-2021

Valori aree edificabili ante 2023

Si riportano qua i valori ICI, utilizzabili anche per I.M.U., adottati dall'ufficio tributi. Tali valori sono indicativi e possono essere presi a riferimento per orientare i contribuenti nei versamenti IMU e solo nel caso il contribuente non possieda una perizia di stima o altro atto/valore derivante da atto pubblico.

Produttivo -artigianale

Residenziale (lottizzazioni ed intervento diretto)

Come fare

Nei casi in cui è prevista la presentazione della DICHIARAZIONE IMU (ad esempio per comunicare il valore venale di un’area edificabile, per dichiarare il possesso dei requisiti per beneficiare delle agevolazioni IMU) si dovrà utilizzare il modello ministeriale e dovrà essere presentata entro il 30/06 dell'anno successivo a quello di riferimento (30/6/2023 per le variazioni 2022).
La presentazione potrà avvenire mediante:
- consegna diretta all'ufficio tributi che rilascia ricevuta (nei giorni di apertura al pubblico);
- spedizione in raccomandata senza ricevuta di ritorno;
- posta PEC all'indirizzo protocollo.comune.eraclea.ve@pecveneto.it;
- mail allegando copia di un documento d’identità valido.
Il modello di dichiarazione IMU da utilizzare è stato approvato con Decreto del MEF del 29/07/2022 ed è quello qui allegato:

Cosa serve

RIMBORSI: Nel caso di maggiore o errato versamento dell’imposta è possibile presentare richiesta di rimborso al Comune. La richiesta dovrà essere scritta e firmata dal richiedente (o dall’erede in caso di soggetto deceduto), con allegata copia dell’avvenuto versamento.

CALCOLO IMU: per poter calcolare l’imposta è necessario avere a disposizione:

  • la rendita catastale per i fabbricati iscritti in catasto;
  • il reddito dominicale per i terreni agricoli;
  • il valore venale in comune commercio nel caso di aree edificabili.

Per calcolare l’imposta IMU e stampare i modelli F24 per il pagamento si può utilizzare l’allegato programma:

[Clicca sull'immagine sopra per aprire il programma] Il programma consente il calcolo
anche degli anni precedenti mediante ravvedimento operoso.

L'ufficio tributi presta assistenza nel calcolo dell'imposta solo alle persone fisiche a condizione che i dati a disposizione dell’ufficio tributi nel proprio programma di gestione siano in linea con i dati catastali.

Sono esclusi dall’assistenza:

  • le successioni in itinere (si dovrà attendere la conclusione);
  • il calcolo per le aree edificabili (l’ufficio fornisce comunque informazioni);
  • le società che dovranno rivolgersi al loro consulente fiscale.

Cosa si ottiene

Nel caso di:

  • richiesta di rimborso: l’ufficio procede alla verifica sulla fondatezza della richiesta e fornisce risposta, positiva o negativa motivata. In caso di accoglimento della richiesta si ottiene la restituzione di quanto versato in più;
  • presentazione dell’autocertificazione per comodato gratuito regolamentare, l’ufficio verifica la fondatezza o meno di quanto richiesto e fornisce risposta.

Tempi e scadenze

L’imposta IMU si versa con le seguenti scadenze:

  • ACCONTO (pari all'imposta dovuta nel 1° semestre) o UNICA SOLUZIONE (totale dovuto nell’anno) entro il 16 giugno;
  • SALDO (conguaglio del dovuto totale per l'anno) entro 16 dicembre.
    Se il giorno di scadenza cade in un giorno festivo la scadenza slitta al primo giorno lavorativo utile (esempio scadenza di sabato slitta a lunedì).
  • DICHIARAZIONE IMU da presentare entro il 30 giugno dell'anno successivo a quello di riferimento.

Procedure Collegate all'Esito

Chi possiede terreni e vuole conoscere la destinazione urbanistica degli stessi deve rivolgersi all’ufficio urbanistica. Nel caso di destinazione come area edificabile il valore è quello venale in comune commercio ossia il valore commerciale.
Il contribuente dovrà comunicare all’ufficio, mediante dichiarazione IMU, la base imponibile utilizzata per il calcolo IMU ossia il valore attribuito al terreno. Tale dichiarazione dovrà essere presentata anche nel caso di utilizzo dei valori approvati dal Comune (di cui sopra).

Accedi al servizio

Per avere maggiori informazioni sul servizio e/o richiedere supporto:

Per questo servizio non è possibile prenotare un appuntamento online.

Ulteriori informazioni

Il personale di riferimento dell'ufficio tributi è la sig.ra Roma Eva tel 0421/234190 (referente ufficio), le  sig.re Crosera Sabrina tel 0421/234140 e Battello Giovanna 0421/234284

Condizioni di servizio

Per conoscere i dettagli di scadenze, requisiti e altre informazioni importanti, leggi i termini e le condizioni di servizio.

Contatti

Documenti

Comodato gratuito regolamento

Dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorieta’ per richiesta di aliquota agevolata ai fini imu per concessione del comodato gratuito - norme regolamentari imu (art. 47 d.p.r. 445/2000)

Delega F24

Delega F24

istanza annullamento avviso accertamento

Istanza di annullamento dell'avviso di accertamento per la tassa occupazione spazi e aree pubbliche.

istanza rateizzazione accertamenti

Istanza di rateizzazione su avvisi di accertamento tributi locali.

rimborso tributi e canone

Richiesta di rimborso delle somme pagate e non dovute (ai sensi dell’art. 1 comma 164 della Legge n.296/2006 il rimborso può essere richiesto entro 5 anni dalla data di pagamento).

inagibilità IMU riduzione

Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà per inagibilità ed inabitabilità immobili ai fini .I.M.U. (art. 47 D.P.R. 445/2000)

Argomenti:

Ultimo aggiornamento: 14/11/2023, ore 15:17

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri
Skip to content